Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Zdenek Zeman - Official web site
DICCI LA TUA DOWNLOADS | VIDEO | FOTO
CERCA
Versione Stampa
Notizie

8 Giugno 2000. ╚ stato messo a punto in Francia il primo test anti-doping che permette di identificare la presenza di eritropoietina (Epo) nelle urine e di riconoscere se l'ormone Ŕ di origine sintetica o se Ŕ naturalmente prodotto dall'organismo

Doping || 08/06/2000

DOPING: EPO UN NUOVO TEST NE ACCERTA L'ORIGINE

da Il Mattino Giovedì 8 Giugno 2000


Epo, un nuovo test
ne accerta l’origine
LOTTA AL DOPING

È stato messo a punto in Francia il primo test anti-doping che permette di identificare la presenza di eritropoietina (Epo) nelle urine e di riconoscere se l'ormone è di origine sintetica o se è naturalmente prodotto dall'organismo. Anticipato nelle scorse settimane dagli stessi ricercatori, l'arrivo del test è ormai ufficialmente annunciato nel numero di Nature che esce oggi. Il nuovo test, che promette di rivoluzionare le attuali tecniche antidoping, è il risultato dello studio condotto nel laboratorio nazionale anti-doping di Chatenay-Malabry e coordinato da Jacques de Ceaurriz e Francoise Lasne. Finora è stato molto difficile accertare se un atleta ha fatto ricorso recentemente all'Epo, dato che questo ormone è normalmente presente nel sangue e nelle urine, anche in alti livelli, dopo che si è svolta un'intensa attività aerobica.
Il nuovo test anti-Epo si basa sull'analisi delle urine ed è il promo in grado di scendere ad un livello di dettaglio tale da riuscire a distinguere l'eritropoietina di origine sintetica da quella naturalmente prodotta dall'organismo.
Banco di prova del nuovo test è stata l'analisi di 102 campioni di urine congelati da due anni e prelevati dai ciclisti che avevano gareggiato nel Tour de France del 1998, la gara in cui esplose il primo grande scandalo per il ricorso all'Epo. Dai test è emerso così che in 28 campioni i livelli di Epo erano superiori al limite compreso fra zero e 3,7 unità per litro.
L'Epo è un ormone che stimola la produzione di globuli rossi (eritropoiesi) ed è utilizzato per il doping dagli atleti che vogliono illecitamente potenziare la disponibilità di ossigeno nei tessuti allo scopo di migliorare le prestazioni negli sport che richiedono resistenza, come le gare di ciclismo su lunghe distanze.  

Biografia
Carriera
Tattica
Frasi Celebri
   
Numeri  
   
INTERVISTE
Intervista - 28 Marzo 2000  
Intervista - 11 Marzo 2002  
Intervista - 28 Marzo 2005  
   
NOTIZIE
Cronaca  
Comunicati  
Doping  
Notizie  
   
Home | Credits | Links | Contatti | Official Web Site | Web staff | Privacy | Cookie Policy

Eng.